• alessiafurno

...E SE IL LIBRO NON CI FOSSE? (di Alessia Furno)

Io sono una grande appassionata del libro cartaceo, con la sua consistenza e con i suoi odori ineguagliabili nonostante, negli ultimi anni, abbia dovuto cedere, in parte, all'ebook reader per questione di spazio e praticità. Grazie al mio lavoro, inoltre, conosco molto bene gli audiolibri perché sono un ottimo strumento compensativo per i disturbi dell'apprendimento; negli audiolibri, il lettore, con la sua voce coinvolgente riesce a trasmettere la bellezza della storia a chi non ha la capacità di lettura come alleata ma che, non per questo, non ha voglia di conoscere le storie narrate.Durante il lock-down, io e mia figlia abbiamo spesso utilizzato la lettura (la mia!) come passatempo piacevole ma, dopo l'ennesima rilettura dello stesso libro, nell'impossibilità di acquistare o prenderne in prestito di nuovi, un giorno, navigando su YouTube, abbiamo scoperto un canale di audiolibri per bambini, che è stato un'interessante scoperta in questa fase complessa di vita.

Ho riflettuto, per questo, a lungo sulle caratteristiche di questo canale che ci ha accompagnato durante la quarantena e devo dire che l'attrattività per i bambini è, a mio parere, data da più elementi. E' importante sottolineare che si tratta di video nei quali un lettore invisibile legge dei libri per bambini mostrando le parole, le pagine e le figure del testo proprio come in un vero laboratorio di lettura e non della rappresentazione attraverso il cartone animato della trama di un libro.I punti di forza di questo canale sono sicuramente:

-la presenza di un personaggio fantastico che accompagna il lettore nella lettura del libro personificando le domande dei bambini che stanno ascoltando, il mondo della fantasia e quello del divertimento;

-un abile lettore che renda l'ascolto piacevole attraverso una lettura lenta e cadenzata;

la lettura accompagnata dalla giusta attenzione allo sfogliare delle pagine;

-un'inquadratura esclusiva sul libro che fa perdere al bambino la percezione della distanza e rende la lettura reale al punto tale che alcuni bambini cercano di toccare il libro mentre stanno ascoltando;

-la possibilità di conoscere i classici “moderni” della letteratura per l'infanzia (il Gruffalò, Tararì Tararera, I colori delle emozioni, etc).

Nella mia esperienza specifica, inoltre, l'utilizzo di questo canale è diventato la possibilità di fare una carrellata di diversi libri tra i quali effettuare una scelta per l'acquisto futuro; una sorta di prova del libro prima di decidere se valesse o meno la pena prenderlo, al termine del lock-down (formula soddisfatto o rimborsato).

Non nego di aver avuto il timore che calasse la voglia del libro cartaceo ma, come accade per gli adulti con l'ebook reader, questo canale non ha sostituito il “vecchio” libro ma l'ha arricchito, dandogli un valore in più.Il canale di audiolibri per bambini non riduce il piacere dei bambini nell'ascoltare la lettura del libro preferito da parte di mamma e papà ma aiuta il bambino a scegliere un libro non solo dalla copertina ma da come viene presentato da quella voce immaginaria così piacevole.

Al termine di questo articolo, vorrei in maniera provocatoria chiedere al lettore di provare un canale di audiolibri per bambini e provare a rispondere a questa domanda: perché siamo sempre così diffidenti nel pensare ad una possibile convivenza tra vecchio e nuovo, senza la paura costante che il vecchio sparisca? Un buon vecchio libro può veramente soccombere a causa di un canale di audiolibri? I bambini d'oggi ameranno meno la lettura perché guardano questi canali oppure impareranno, solo, che ci sono tanti modi per dedicarsi alla stessa passione? Spostando la domanda su un altro campo, Spotify farà soccombere i vinili?Nella nostra famiglia, la fine del lock-down ha portato l'arrivo del libro in carne e ossa “Mamma nastrino e papà Luna” (di Emanuela Nava, ed. Il Battello a Vapore), scoperto attraverso il canale di audiolibri, un testo talmente bello e profondo che non abbiamo potuto fare a meno di avere nella nostra biblioteca e che è stato così commentato: “Sentirlo su YouTube è stato bellissimo ma era proprio il libro che dovevate leggermi tu e papà”.




34 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

©2020 ONLIFE BLOG.
Tutti i diritti riservati.